I cartelli stradali più pazzi del mondo

I cartelli stradali più pazzi del mondo

Si chiudono le fabbriche, gli uffici e le città diventano deserte: agosto, periodo di vacanze e di trasferimenti in giro per l’Italia e per il mondo. Ecco perché noi di Segnalnord vogliamo farvi fare (a modo nostro) un viaggio molto particolare, andando ad elencarvi i cartelli stradali più pazzi ed originali del mondo. E si, avete capito bene, esistono dei cartelli stradali nei luoghi più disparati del globo terrestre che potrebbero essere inseriti di diritto tra le cose più assurde che abbiate mai visto. Se siete abituati alla ordinata e ripetitiva segnaletica stradale di Verona, tenetevi forte!

 


Attenzione ai pedoni con lo smartphone – FINLANDIA

Qualche settimana fa ad Honolulu, città delle Hawaii (USA), è stata emessa una legge che vieterà ai pedoni di camminare per le strade (soprattutto in prossimità di un’attraversamento pedonale) guardando lo schermo del proprio smartphone. Una legge che avrà l’obiettivo di responsabilizzare i pedoni che non prestano più attenzione a ciò che succede intorno a loro, perché catturati da ciò che vedono sul proprio smartphone. Ma se vi dicessimo che nel nord Europa la situazione è esattamente opposta?! Tutto vero, se amate camminare e non riuscite a staccare lo sguardo dallo schermo del vostro cellulare, la Finlandia è il paese fatto su misura per voi. Qui non dovrete preoccuparvi di nulla perché saranno gli automobilisti in caso di incidente ad avere torto marcio.

 


Vietato dire parolacce – Virginia Beach (USA)

 

L’America come forse tutti non sanno, è il paese dei divertimenti ma anche delle regole rigide e severe. Ogni stato mette in vigore delle leggi che possono assumere degli aspetti grotteschi ma che talvolta, come in questo caso, assumono un aspetto tutt’altro che grottesco. Infatti, se quest’estate avete prenotato le vacanze in questa ridente cittadina, potrete incappare in questo curioso segnale stradale che indica il divieto per tutti i bagnanti a dire parolacce o inveire contro terzi. Cosa abbia spinto le autorità locali ad intervenire con questo buffo cartello non lo sappiamo, ma vi consigliamo un’altra località per trascorrere le vostre vacanze.

 


Pericolo zanzare – ALASKA

Quanti di voi pensano che questa immagine sia stata modificata? Ci dispiace darvi una brutta notizia perché anche in questo caso è tutto vero! Ci troviamo in Alaska paese misterioso dove la natura regna sovrana sull’uomo con le sue montagne i suoi animali e i suoi paesaggi inesplorati. E guardando l’immagine pare proprio che le autorità locali abbiano preso alla lettera queste parole, disegnando una zanzara mutante intenta a trasportare un uomo grazie alle sue zampe pelose. Di sicuro non manca l’ironia. Ma se fosse vero? Buone vacanze a tutti gli avventurieri e ricordatevi lo spray anti-zanzare!!!

 


Vietato fare i propri bisogni qui – IRLANDA

Che bella l’Irlanda: prati immensi color verde smeraldo, scogliere a strapiombo sul mare del nord e ghiacciati boccali di birra trangugiati nei caratteristici pub di Dublino. Ora, se ce una cosa rilassante e piena di fascino da fare in Irlanda, è passeggiare tra i verdi prati che tagliano le campagne fuori Dublino, e si sa che tra una passeggiata e l’altra possa capitare di avere dei “problemini” imminenti. Sicuramente fare i propri bisogni immersi nella natura irlandese non ha prezzo, ma non è forse meglio ritagliarsi un po’ di intimità tra le mura di casa propria?

 

 


Vietato piovere – CINA

Concludiamo in bellezza il nostro giro del mondo con questo cartello proveniente della Cina. Nel paese del Sol Levante è risaputo che i livelli di inquinamento dell’atmosfera sono al di sopra delle medie prestabilite a causa delle centinaia di industrie stanziate sul territorio. Questo fattore è causa delle cosiddette piogge acide che come intuirete non sono un toccasana per la popolazione locale. Che sia quindi un messaggio da parte dei cinesi ad un’entità superiore?

 

 

 

 

Se anche tu sei stato testimone di segnali stradali pazzerelli ed originali e hai voglia di condividerli con noi, faccelo sapere attraverso la nostra sezione contatti. Buona ricerca e buone vacanze da tutto lo staff di Segnalnord.

1 commento

Mah,come??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *